Gillette Platinum

Un nuovo sabato sopra l’orizzonte ed una nuova recensione. Oggi è il turno della lametta Gillette Platinum. La tabelle comparativa fra le varie lamette recensite è sempre qui.

Questa recensione sarà particolare, perché io arrivo da 30 anni di bilama Gillette Sensor, quindi oggi si gioca una sorta di derby: ho avuto modo di confrontare l’esperienza di rasatura fra due giganti della stessa casa produttrice. Sia le Gillette Platinum, sia le Gillette Sensor sono prodotti di indiscusso successo di casa Gillette ed è praticamente certo che il know how accumulato dalla casa per produrre le prime sia stato riutilizzato nella progettazione e produzione delle seconde. Tuttavia, dal punto di vista storico, non so dirvi quali delle due siano state inventate prima.

Come per le altre recensioni, anche qui la procedura è sempre la stessa: rasatura mattutina subito dopo la doccia, crema pre-barba e schiuma Proraso verde.

La prima sensazione sulla pelle è stata decisamente positiva, sicuramente migliore di quella provata con la lametta Voskhod sabato scorso: la Gillette Platinum, almeno sulla mia pelle e nelle condizioni di queste recensioni, quindi montata su un Merkur 25C, taglia meglio, senza se e senza ma. Anche il tempo di rasatura, che in parte può essere dovuto ad una maggior esperienza, è calato da quasi 1 ora a 35 minuti. Difficile immaginare che sia tutto dovuto alla maggior esperienza che posso aver “accumulato” in una sola sessione di rasatura.

Il risultato è paragonabile a quello ottenuto la settimana precedente, ovvero equivalente quanto si ottenga con le bilama. Per esserne assolutamente sicuro, quasi al termine della rasatura, quando stavo facendo il contropelo, ho provato ad usare, per un tratto di pelle, una bilama Gillette Sensor. A parte che tornare a sentire la sensazione delle bilama sulla pelle è come avere avuto in prestito un pianoforte a coda per una settimana e poi tornare alla pianola Bontempi per bambini, il dato di fatto è che la bilama non riusciva a radere in contropelo più a fondo di quanto non avesse già fatto la Platinum: indipendentemente dalla pressione esercitata con la mano, la Sensor non migliorava la situazione.

Ora, mentre sto scrivendo, ad un’ora di distanza dalla fine della rasatura, la pelle è rilassata e non la sento irritata, quindi anche sotto questo aspetto la Gillette Platinum ha dato un risultato migliore della Voskhod.

Dove la Platinum mi ha deluso, se così si può dire, è dal punto di vista della sicurezza. Nonostante io non abbia commesso particolari errori di tecnica, fin da subito sul collo sono apparsi dei piccoli puntini di sangue. Altri piccoli taglietti ci sono stati anche dopo attorno alle labbra. In definitiva nulla di terribile, ma con la Voskhod non era successo, nonostante alcuni errori tecnici da parte mia. Devo riconoscere che, da questo punto di vista, l’esperienza è identica a quello che mi accadeva con le Gillette Sensor.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>