BiC Chrome Platinum

La marca BiC, nella mia testa, è sinonimo di basso prezzo e qualità media o bassa, a seconda degli articoli. Pensate alla penna a sfera BiC, quella classica: costa poco, ma non è da buttare. Ok non sarà una Montblanc da collezione, ma funziona e tantissimi la usano da parecchi anni: in due parole, qualità media. Pensate poi ai rasoi BiC usa e getta, quelli blu o arancioni. Ecco quelli costano poco e valgono niente: li ho usati una volta ed è bastato per dire che non li userò mai più: qualità bassa, o nulla. La mia recensione di oggi parte quindi con un pregiudizio e ne ero consapevole: per confrontare questa lametta con le altre nel modo più imparziale possibile, ho posto particolare attenzione a non farmi influenzare dalla mia conoscenza pregressa del marchio. Ho quindi impiegato più tempo del solito a radermi, perché ho voluto fare prove comparative, come per esempio passare le dita più volte sulla pelle per verificare il risultato BBS, oppure radere un paio di centimetri con la Gillette Sensor ed un altro paio con la BiC. Credo di aver così ottenuto una recensione imparziale.

La rasatura con la BiC è inizialmente piacevole, non gratta, passa sulla pelle e taglia: forse non quanto altre lamette, ma almeno all’inizio, quando ci si rade solo in direzione del pelo, lascia una sensazione positiva.

Purtroppo però la festa dura poco. Non so se sia il filo della lama che si rovina subito, o se questa lama richieda una tecnica particolare per il contropelo, magari un’inclinazione diversa del rasoio, ma il resto della rasatura è stato all’insegna del passare senza tagliare. Senza tagliare i peli, perché invece la pelle la taglia.

Non è che io abbia molto altro da dire su questa lametta BiC: ho passato 30 minuti a cercare di capire se fossi io a sbagliare o se fosse proprio la lametta che non faceva il suo lavoro. Non l’ho capito, ma, in entrambi i casi, direi che il risultato non è quello sperato.

Tornerò su questa lametta quando avrò più esperienza. Per ora, nelle condizioni in cui l’ho provata, quindi solita doccia appena alzato il sabato mattina, solita mia inesperienza, solito Merkur 25C e solita mia barba di una settimana, direi che è una lametta da evitare.

Unica nota positiva: per qualche motivo che mi sfugge completamente, nonostante la difficoltà ed i ripetuti passaggi, la pelle non è irritata. Non so se possa essere merito della lametta o di che cosa, ma, nel dubbio, almeno questo aspetto lo valuto positivamente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>